Ramada Encore Bo

Blog Ramada Encore Bologna - Hotel & Natural Spa

Informazioni ed eventi sull'universo Ramada Encore Bologna - Hotel & Natural Spa

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Dadaisti e surrealisti: grande mostra a Bologna

da in eventi bologna
216

duchamp magritte dalì bolognaAvete presente la famosa e irriverente Gioconda con i baffi di Duchamp? O Le Chateau de Pyrenées del grande Magritte? Ebbene,  sono solo due, insieme ad altre duecento opere d’arte,  dei capolavori che potete ammirare a Palazzo Albergati di Bologna fino all’11 febbraio 2018. Sono esposti nella mostra Duchamp Magritte Dalì. I rivoluzionari del Novecento che rappresenta un viaggio ricco di suggestioni per conoscere da vicino artisti – oltre ai tre del titolo anche Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia e molti altri – che hanno lasciato un segno indelebile nell’arte contemporanea.

 

Normalmente per vedere i capolavori esposti bisogna andare all’Israel Museum di Gerusalemme, al quale peraltro sono stati donati da un italiano Arturo Schwarz  (docente, scrittore e poeta milanese ) che negli anni aveva messo insieme una vasta e preziosa collezione di arte Dada, surrealista e pre-surrealista, comprendente più di 700 opere che costituiscono la maggior parte della collezione e della selezione presentata nella mostra.

duchamp magritte dalì bolognaL’esposizionee, che ha l’ambizione di raccontare in modo esauriente come questi artisti decisero di rompere con il passato e di introdurre una nuova modalità di fare arte, è suddivisa in cinque sezioni tematiche Accostamenti Sorprendenti; Automatismo e Subconscio; Biomorfismo e Metamorfismo; Il Desiderio, La Musa, La Violenza; e Il Paesaggio Onirico.

Molte delle novità introdotte da dadaisti e surrealisti (l’automatismo, il ready made, il fotomontaggio, il biomorfismo) sono oggi pacificamente accettate e praticate, ma quasi un secolo fa rappresentavano un momento di radicale rottura.

I dadaisti nacquero da una rivolta e per un bisogno di indipendenza e di eversione; i surrealisti non separavano l’arte dalla vita e volevano rifondare l’arte stessa. A Bologna, fino all’11 febbraio 2018 sarà possibile verificare come entrambi i movimenti riuscirono a realizzare la netta e desiderata cesura con il passato.

La mostra, curata da Adina Kamien-Kazhdan curator of Modern Art at The Israel Museum, oltre ai due caplavori già citati (la Gioconda coi baffi ufficialmente si chiama L.H.O.O.Q)  presenta altre opere famose come  Surrealist Essay (1934) di Dalí e Main Ray (1935) di Man Ray.

L’allestimento è realizzato dal grande architetto Oscar Tusquets Blanca, che in omaggio all’evento ha ricostruito a Palazzo Albergati la celeberrima sala di Mae West di Dalì e l’installazione 1,200 Sacks of Coal ideata da Duchamp per l’Exposition Internationale du Surréalisme del 1938.

Con queste brevi note speriamo di aver suscitato in voi il desiderio di fare un salto a Bologna per visitare la grande mostra su dadaisti e surrealisti allestita a Palazzo Albergati.

Noi del Ramada Encore – Hotel & Natural Spa siamo pronti ad ospitarvi con il calore e la professionalità di sempre.

Prenota il tuo soggiorno a Bologna!

0

Sito joomla realizzato da Pensareweb

Top Desktop version