Ramada Encore Bo

Blog Ramada Encore Bologna - Hotel & Natural Spa

Informazioni ed eventi sull'universo Ramada Encore Bologna - Hotel & Natural Spa

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Displays a list of tags that have been used in the blog.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Giovanni da Modena e la pittura tardo-gotica a Bologna

da in eventi bologna
4648

b2ap3_thumbnail_giovanni-da-modena.jpgIn questi mesi, e fino al 12 aprile, Bologna offre l'opportunità di una straordinaria mostra, la prima realizzata su uno dei maggiori protagonisti della pittura tardogotica in Italia. L'artista in questione è Giovanni di Pietro Falloppi, meglio noto come Giovanni da Modena,  vissuto fra il XIV e il XV secolo (circa 1375-1456). Curata da Daniele Benati e Massimo Medica, la mostra si intitola Giovanni da Modena. Un pittore all'ombra di San Petronio, ed è allestita nelle sale del Museo Civico Medievale, con un importante e deciso prolungamento nella stessa Basilica di San Petronio.

 

Nuova illuminazione per quattro Cappelle di San Petronio

In occasione della mostra i visitatori hanno infatti la straordinaria l'opportunità di trovare aperte e ben illuminate (con un nuovo sistema) quattro cappelle della Basilica. Si tratta della Cappella Bolognini (un autentico capolavoro che ospita gli affreschi Il giudizio universale, Storie dei Magi, Storie di San Petronio),la Cappella dei Dieci di Balia, la Cappella di Santa Brigida e la Cappella della Società dei Notai. 

b2ap3_thumbnail_giovannidamodenacappella-bologninipart.jpgNelle sale del Museo Civico Medievale i visitatori potranno vedere venti opere provenienti da musei e collezioni private. Si tratta di dipinti e di miniature, la cui esposizione permette di ricostruire il periodo di attività a Bologna, cominciato all'inizio del XV secolo come rivelano le due miniature all'interno degli Statuti della Società dei Drappieri (1407, Bologna, Museo Civico Medievale).

Fra le opere esposte, dipinti su tavola quali San Giacomo, San Pietro, San Francesco, San Nicola da Tolentino (Bologna, Compagnia dei Lombardi), Madonna col Bambino (Modena, Museo Civico d'Arte) e Madonna col Bambino (Ferrara, Pinacoteca Nazionale).

Giovanni da Modena rimase a Bologna fino agli anni Cinquanta del Quattrocento, come testimonia la tempera con San Bernardino da Siena e storie della sua vita, datata 141 e custodita dalla Pinacoteca nazionale di Bologna. In quegli anni l'artista dominò la scena bolognese, contribuendo ad aggiornarla con i contributi provenienti dal movimento gotico internazionale, del quale Giovanni da Modena seppe comunque fornire una interpretazione personale.

Mostra aperta a Bologna fino al 12 aprile 2015

b2ap3_thumbnail_giovannidamodenamadonna-con-bambino-e-libroferrarapinacoteca.jpgLa mostra è l'occasione per mettere in luce i rapporti fecondi che intercorsero fra l'artista e l'ambiente del cantiere di San Petronio dove operano scultori del calibro di Alberto da Campione e  Jacopo della Quercia che in quel periodo stanno esplorando sistemi di rappresentazione di spazio e forma alternativi rispetto alla proposta fiorentina della scienza prospettica.

La mostra su Giovanni da Modena costituisce l'ideale chiusura del percorso sulla pittura bolognese del Tre-Quattrocento iniziato dal Museo Civico Medievale con le mostre dedicate a Vitale da Bologna, a Simone dei Crocifissi e a Jacopo di Paolo.

Bologna città d'arte offre quindi ai suoi visitatori un'opportunità in più per una visita alla scoperta della sua storia e delle sue bellezze artistiche. 

0

Sito joomla realizzato da Pensareweb

Top Desktop version