mostra doisneau bolognaLa Parigi dei sobborghi, delle periferie, dei bambini solitari e irrequieti, e infine delle coppie che si baciano romanticamente per la strada. Sono questi gli scorci che Robert Doisneau, fotografo francese tra i più importanti al mondo, ha immortalato per tutta la vita e che da giovedì 21 maggio (secondo le nuove regole imposte dal Coronavirus) fino al 21 giugno saranno protagonisti a Palazzo Pallavicini (Via San Felice, 24). La mostra, curata dall’Atelier Robert Doisneau, in collaborazione con Chroma photography, espone e raccoglie 143 scatti, scelti nel 1986 da Francine e Annette figlie dello stesso fotografo, dopo un ambiziosa e poderosa selezione di 450.000 negativi, prodotti in oltre 60 anni di attività dell’artista.

Riaprono le mostre. Dal 21 maggio le foto di Robert Doisneau“Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere”, affermò Doisneau in una delle sue più celebri dichiarazioni. Tutto il suo percorso artistico sessanta testimonia di uno sguardo che trapassa la superficie delle cose alla ricerca di un mondo “possibile”; forse distante dalla realtà, ma proprio per questo più poetico e intrigante. Ribelle e riluttante alle regole, la visione poetica di Robert Doisneau si nutrì della forte influenza di altri fotografi del tempo come André Kertész, Eugène Atget e Henri Cartier-Bresson che lo portò ad abbracciare e sperimentare diverse sfumature della fotografia: surrealista, documentaristica e umanista. Un insieme di tendenze e tradizioni che donarono ai suoi scatti quel tratto unico e difficilmente ripetibile: l’aura nostalgica, ironica e senza tempo degli attimi colti nel loro infinito essere.

Nelle prestigiose sale di Via San Felice si potrà ripercorrere la vicenda autobiografica del fotografo francese i cui scatti diventarono icone della Parigi del ‘900. Tra i suoi lavori più memorabili i ritratti ai tanti artisti che frequentò in vita tra cui Picasso e, infine, Le Baiser de l’Hotel de Ville (Bacio davanti all’Hotel De Ville) frutto di una sorprendente messa in scena. Quel giorno Doisneau stava realizzando un servizio su Parigi per la rivista LIFE, quando vide due giovani baciarsi appassionatamente. Per preservare la loro intimità non si azzardò a fotografarli sul momento, ma subito dopo andò da loro e gli chiese di ripetere il bacio. Divertiti dall’insolita richiesta i due giovani accettarono di buon grado e posarono per lui entrando per sempre nella storia.

Prenota Subito il tuo  soggiorno a Bologna!

reservation@ramadaencorebo.it

 

 

 

[[[["field19","equal_to","1"]],[["show_fields","field29"]],"and"],[[["field19","equal_to","2"]],[["show_fields","field29"],["show_fields","field30"],[]],"and"],[[["field19","equal_to","3"]],[["show_fields","field29"],["show_fields","field30"],["show_fields","field31"]],"and"],[[["field19","equal_to","4"]],[["show_fields","field29"],["show_fields","field30"],["show_fields","field31"],["show_fields","field32"]],"and"]]
1 Step 1
Richiedici un preventivo gratuito

Compila il modulo per avere maggiori informazioni e ricevere un preventivo per la tua vacanza

Nome / Azienda
Telefono
Note & Privacy
Note
0 /
Accettazione privacy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder